Regole di base per l’installazione di un dissipatore alimentare

//Regole di base per l’installazione di un dissipatore alimentare

Regole di base per l’installazione di un dissipatore alimentare

Tutte le tipologie di cucina posso ospitare un dissipatore alimentare sotto il proprio lavello, qualsiasi sia il design e la disposizione degli elementi, perchè di fatto necessita solo di essere collegato tra l’uscita del lavello e il tubo di scarico. Non devono essere predisposte nessune opere murarie e nessune tubazioni aggiuntive: un dissipatore alimentare infatti è predisposto per essere inserito nel foro del lavello e dispone di un pratico raccordo a gomito, che serve proprio per il collegamento con le tubazioni esistenti.

E’ sempre però buona norma chiedere agli installatori di un dissipatore alimentare un sopralluogo, non solo per verificare che l’impianto e le tubature siano in ordine e senza problematiche esistenti, ma anche e soprattutto per scegliere quale modello, tra i tre disponibili, sia effettivamente il migliore in base alle proprie esigenze.

Altra buona e conveniente regola è quella di chiedere al proprio Comune se, utilizzando nella propria cucina un dissipatore alimentare, sono attive delle agevolazioni tributarie in merito alle tasse corrisposte per i rifiuti.

Installare un dissipatore alimentare è un procedimento semplice e rapido, con la giusta competenza e una corretta professionalità. Per questo è diventato in breve tempo l’innovazione tecnologia più all’avanguardia degli ultimi tempi, in termini di funzionalità, miglioramento della qualità della vita e praticità.
Altro che semplice elettrodomestico…un dissipatore alimentare è un vero e proprio aiuto quotidiano per tutta la famiglia!

2019-08-03T16:44:06+00:00