Rifiuti organici “impegnativi”? Non per un dissipatore!

//Rifiuti organici “impegnativi”? Non per un dissipatore!

Rifiuti organici “impegnativi”? Non per un dissipatore!

Grazie all’utilizzo di un dissipatore alimentare si possono smaltire residui di cibi molto diversi tra loro, compresi quelli più duri!

Arriva la bella stagione e le grigliate impazzano! Ma poi, come spesso accade, rimangono nei piatti scarti di ossa e ossicini, parti di osso di braciole e cosi via.

Con un dissipatore alimentare nessun problema! Al suo interno infatti non vi sono lame, ma un sistema basato su martelletti mobili ad elevata forza centrifuga, che polverizzano i rifiuti organici in microparticelle finissime, anche quelli più duri come lische di pesce, ossi, scarti di carne, come ad esempio le braciole di maiale, gusci di noci e di uova!

Ecco perchè un dissipatore alimentare rappresenta davvero un prezioso elettrodomestico per tutte le cucine! Perchè nessuno degli scarti indicati rimane a sedimentare nel sacchetto dell’umido: non si deve più aspettare la prima occasione utile di conferimento al cassonetto!

Che rivoluzione!

2019-04-05T18:26:48+00:00